30 ottobre 2017

Jehol Chrome - Compsognathid grade version

Recenti sviluppi nell'analisi dei pigmenti fossilizzati hanno prodotto una piccola (ma significativa) rivoluzione nella nostra visione dei dinosauri. Sebbene limitati a pochi taxa, e a pochi tipi di pigmento, ora abbiamo modo di determinare, anche solo indirettamente, alcune informazioni sulla colorazione in viva di alcuni taxa estinti.

Recentemente, è stato proposto che la distribuzione dei pigmenti in un nodosauride canadese sia un adattamento anti-predatorio. Studi analoghi avevano dedotto una colorazione mimetica in Psittacosaurus. Questo tipo di analisi non si limita alla colorazione dell'animale, ma genera implicazioni sul contesto ambientale dell'animale, dato che non tutti i tipi di mimetismo e colorazione risultano ugualmente adattativi in ambienti differenti.
fonte: Smithwick et al. (2017)

Seguendo questo filone di ricerca, Smithwick et al. (2017) hanno analizzato il primo taxon di dinosauro non-aviale del quale sia noto il piumaggio, l'ormai venerabile Sinosauropteryx prima.
I due esemplari meglio noti di Sinosauropteryx, di taglia leggermente differente, conservano entrambi tracce del piumaggio, sotto forma di impressioni carboniose. Questo piumaggio è preservato con diverse tonalità, distribuite in modo non-casuale sul corpo.
Filamenti più scuri sono presenti lungo il dorso, nella parte posterolaterale del cranio, tra l'orbita e il quadrato, e in fasce alternate lungo la coda. Smithwick et al. (2017) concludono che l'animale in vita avesse quindi una "mascherina" scura sugli occhi, e una coda a bande chiare e scure. Questo pattern cromatico ricorda vagamente alcuni lemuri e viverridi attuali. Gli autori hanno quindi testato gli "effetti" in termini di visibilità della colorazione di Sinosauropteryx in diversi contesti di luminosità e vegetazione. L'analisi conclude che la livrea di questo piccolo theropode costituisca una forma di adattamento ad ambienti relativamente poco vegetati ed aperti, nei quali il contrasto tra la regione dorsale scura e quella ventrale chiara fornisce il maggior grado di mimetismo con lo sfondo. La colorazione a bande della coda è più difficilmente interpretabile, sebbene essa possa essere interpretata in analogia con quegli animali odierni con code simili: è plausibile che la serie alternata di bande verticali "rompa" la silhouette del corpo e attiri i predatori verso la lunga coda piuttosto che verso il corpo e la testa. In ogni caso, la presenza in animali attuali di code con simili forme e colorazioni suggerisce che - qualunque sia la funzione - essa sia comunque una strategia adattativa e non una forma di selezione sessuale, e che tale strategia dovesse agire anche su Sinosauropteryx.
Pertanto, l'interpretazione del piumaggio in Sinosauropteryx fornisce indicazioni sull'eterogeneità ambientale da cui derivano i fossili del Biota Jehol: non soltanto abitanti degli ambienti fittamente vegetati chiusi hanno lasciato tracce fossili nei depositi lacustrini, ma anche rappresentanti di condizioni più aperte dal punto di vista vegetazionale.

Bibliografia:
Smithwick et al. 2017 - Countershading and Stripes in the Theropod Dinosaur Sinosauropteryx Reveal Heterogeneous Habitats in the Early Cretaceous Jehol Biota. Current Biology https://doi.org/10.1016/j.cub.2017.09.032

8 commenti:

  1. scusa Andrea, in parte OT, osservando i fossili e anche i disegni ho avuto l'impressione che ci fossero dei tessuti molli fossilizzati nella cavità addominale come in Scipionyx Samniticus, poi leggendo "a volo d'uccello" il paper mi sembra di avere capito che effettivamente si tratta di "tessuti molli melanizzati". E'così? Sono stati studiati? hanno un grado di conservazione confrontabile con quello dei resti di Scipionyx? Non ne sapevo nulla e sono rimasto un po' sorpreso perchè ho sempre e solo sentito parlare di Scipionyx come esempio di conservazione di organi interni.
    Emiliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho letto meglio, si è così (scusa ma ho avuto un po' di fretta nello scrivere, ero davvero incuriosito e temo sempre di interpretare male quello che vedo/leggo), ci sono anche resti fossilizzati di un pasto.
      le domande sul grado di conservazione e il tipo di studio effettuato restano valide.
      Emiliano

      Elimina
  2. Semmai intendevi "tessuti molli MINERALIZZATI".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. traduzione olistica... parlano di melanina nei tessuti molli e ho fatto un patchwork linguistico... mineralizzati naturalmente :)
      Emiliano

      Elimina
    2. in realtà, a mia parziale discolpa, "(F) The abdomen of NIGP 127586, showing feather
      filaments running across internal melanized soft
      tissues." dalla didascalia di figura 3... credo intendano sottolineare la presenza di melanina negli organi interni in vita.
      io ho letto e brutalmente riportato :)
      Emiliano

      Elimina
  3. "Questo piumaggio è preservato con diverse tonalità, distribuite in modo non-casuale sul corpo.
    Filamenti più scuri sono presenti lungo il dorso, nella parte posterolaterale del cranio, tra l'orbita e il quadrato, e in fasce alternate lungo la coda. Smithwick et al. (2017) concludono che l'animale in vita avesse quindi una "mascherina" scura sugli occhi, e una coda a bande chiare e scure."

    Andrea, questo è tutto ciò che si sa della colorazione del piumaggio di Sinosauropteryx? L'immagine contenuta in questo tuo post è ancora attendibile?

    Inoltre devo dire che è veramente bello scoprire quante informazioni si possono ottenere dalla disposizione del colore del piumaggio di un teropode!

    Giulio, Torino / G.C.T.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il post che citi parlava del colore, non della distribuzione della colorazione. I due studi non sono in contraddizione.

      Elimina
    2. Sì, ma in quel post è detto chiaramente che l'immagine non è frutto di creatività o speculazioni, inoltre in quell'immagine le bande verticali non sono presenti solo sulla coda, e la differenza tra il piumaggio ventrale e quello dorsale mostrata nell'immagine in questo post è assente nell'immagine dell'altro post.
      Quindi, per quanto ne capisco, la contraddizione c'è (correggimi se sto sbagliando alla grande).

      Giulio, Torino / G.C.T.

      Elimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -